Percorso: Prodotti/
Software 3D/
Rhinoceros/
RhinoPlugIn/
 

3DesignTools

La famiglia di software 3DesignTools è una suite di strumenti aggiuntivi per Rhino. Attraverso una serie di strumenti altamente specializzati, ma allo stesso tempo facili da utilizzare, i 3DesignTools sono capaci di spingere oltre lil processo creativo del designer. modellazione, grazie ad una serie di strumenti tanto specializzati quanto semplici nell'utilizzo.

Grazie alla suite 3DesignTools, Rhino dispone di un completo set di strumenti che riducono il tempo necessario alla creazione di modelli tridimensionali destinati al Concept Design ed alla comunicazione. La suite 3DesignTools è composta da quattro plug-in:

 

  • NURBSketch
  • NURBSolid
  • SteerMaster
  • 3DCost
 


Clicca qui per consultare il listino

 

Caratteristiche generali di Suite 3DesignTools
 

NURBSketch aggiunge a Rhino, nuovi comandi capaci di gestire la creazione di Superfici Interattive e Curve con “effetto memoria” al fine di consentire attraverso la modellazione delle superfici, un rapido “schizzo” dei volumi di partenza di un Concept tridimensionale. NURBSketch è uno strumento dedicato allo Styling, ed in quanto tale mira ad essere semplice come la matita ma tanto potente da spingere l'immaginazione al raggiungimento di soluzioni estetiche fin'ora inedite.

 

NURBSolid aggiunge nuovi comandi che consentono la creazione di Primitive Orientabili e l'esecuzione di Tagli Solidi, rendendo così ancor più veloce la definizione dei volumi di un modello. Con NURBSolid diventa possibile adottare il classico approccio di asportazione ed addizione di volume senza badare all'orientamento degli oggetti nello spazio. Generare fori, tagli o protrusioni sui modelli diventano quindi operazioni estremamente semplici. NURBSolid è lo strumento ideale per la concettualizzazione di modelli destinati alla stereolitografia.

SteerMaster ha il principale scopo di guidare l'utente in complesse operazioni di posizionamento ed assemblaggio degli oggetti. Attraverso l'uso di strumenti appositamente studiati, le operazioni di gestione dello spazio tridimensionale vengono velocizzare ed agevolate con passaggi rapidi ed intuitivi. Con l'aggiunta di SteerMaster, Rhino si arricchisce di comandi specializzati di Allineamento ed Orientamento automaticoDistribuzione Seriale degli oggetti che combinati a nuovi comandi di consentono fra le altre cose di generare modelli con una distribuzione regolare ed uniforme di fori o protrusioni ottimizzate per le lavorazioni CNC a 3 o 4 assi.

 

3DCost è un potente strumento di calcolo dei costi di un modello realizzato all'interno di Rhino. È leggero e facile da installare e rende le valutazioni sui costi di un modello tridimensionale, estremamente facile ed intuitiva. Con 3DCost per Rhino è possibile calcolare il Costo Lineare, il Costo delle Superfici ed il Costo dei Volumi di un modello. Tali costi sono costantemente monitorabili, in modo da consentire all'utente di valutare strada facendo il costo che sta assumendo il modello.

 

...Loading

  Descrizione Prezzo Prezzo Netto IVA (%) Info  
 Listino: 3DesignTools
695.00 347.50 22
249.00 124.50 22
249.00 124.50 22
249.00 124.50 22
249.00 124.50 22

3DesignTools Suite è in promozione del 50%, il suo prezzo di listino è 695€
NURBSketch è in promozione del 50%, il suo prezzo di listino è 249€
NURBSolid è in promozione del 50%, il suo prezzo di listino è 249€
SteerMaster è in promozione del 50%, il suo prezzo di listino è 249€
3DCost è in promozione del 50%, il suo prezzo di listino è 249€

Tutti i prezzi di listino possono variare senza preavviso, sono validi per 1,00 €≥ 1,20 $ e comunque soggetti ad approvazione da parte di SIMIT.
La disponibilità del prodotto (1g., 5g.) indica i tempi entro i quali verrà comunicata la disponibilità dei prodotti in magazzino tramite conferma d`ordine.
Pertanto si prega di non effettuare pagamenti in anticipo ma attendere conferma di SIMIT per qualunque ordine.


Per informazioni circa i prodotti non presenti attualmente nei listini si prega di contattarci

 
3DesignTools
 

Caratteristiche e Requisiti di Sistema



 
 
 
Caratteristiche
 

Caratteristiche

 
 
Le Superfici Interattive di NURBSketch
Superfici Interattive
Le Superfici Interattive vengono definite così perché consentono all'utente di creare delle superfii senza necessariamente impostare complessi wireframe di partenza. È possibile cioè generare in tempo reale superfici ombreggiate che si modificano e prendono forma ad ogni spostamento del mouse. Questo vuol dire che l'utente, durante l'esecuzione del comando, può valutare in tempo reale il tipo di andamento da conferire alla superficie che si sta creando. Tale aspetto assume importanza soprattutto durante le fasi concettuali del design, dove la nota imprevedibilità delle superfici ottenute tramite il classico metodo di modellazione per generatrici, riduce eccessivamente il processo creativo tanto da far preferire ancora l'uso della matita. Ora definire le forme durante l'uso dello stesso comando ed abbozzare i volumi di un modello, diviene finalmente un'operazione veloce ed immediata.

NURBSketch diventa così uno strumento fantastico per fissare le idee in modo tempestivo. Assumendo la padronanza nell'uso di NURBSketch, l'utente sarà in grado di schizzare i volumi di un modello concettuale direttamente nelle tre dimensioni, lasciando alle fasi successive la rifinitura del modello per destinarlo alla produzione.
  
Le Primitive Orientabili di NURBSolid
Primitive OrientabiliAttraverso NURBSolid si dispone di una serie di strumenti capaci di creare Primitive Orientabili. Tali primitive vengono definite tali poiché agevolano la creazione di modelli solidi, direttamente su di una superficie. Tale operazione avviene in modo estremamente intuitivo: si seleziona la superficie su cui orientare la primitiva e successivamente si specifica il punto in cui verrà essa verrà posizionata. Dopo aver definito la sua posizione, si procederà con la creazione della primitiva esattamente come una qualunque primitiva di Rhino. Dopo averne definito le dimensioni è possibile concludere il comando o decidere se farlo compenetrare o meno all'interno della superficie di appoggio, così da agevolare le operazioni di composizione e fusione di un modello solido tramite l'uso delle operazioni booleane.
  
Tagliare i Solidi con NURBSolid
Tagliare i Solidi con NURBSolidI nuovi strumenti di NURBSolid relativi al taglio dei solidi aggiungono la capacità a Rhino di sezionare o troncare un solido utilizzando delle curve evitando però aprire il solido. I tagli sono di due tipi e possono essere eseguiti in due metodi differenti. Eseguendo una troncatura, la parte selezionata nell'esecuzione del comando, viene eliminata, mentre eseguendo una suddivisione il solido viene separato in due solidi distinti lungo la direzione delineata dalla curva. Per quanto riguarda i metodi di taglio invece, è possibile considerarne un primo metodo che consente di tracciando anticipatamente le curve di taglio, mentre il secondo consente di tracciare direttamente la curva che definirà il taglio.
  
Assemblare gli oggetti con SteerMaster
Assemblare gli oggetti con SteerMaster

L'allineamento all'interno di SteerMater è un operazione che viene agevolata tramite nuovi comandi capaci di allineare gli oggetti fra loro lungo una superficie o una direzione comune. Due o più oggetti possono infatti essere allineati sovrapponendo la superficie di uno sulla superficie dell'altro o semplicemente allineandoli lungo una direzione perpendicolare all'oggetto in qualunque punto lo si desideri. Operazioni di allineamento fra entità quali fori, perni e guide, diventano così semplici ed immediate da consentire all'utente di decidere, anche durante l'esecuzione dello stesso comando, l'allineamento ideale fra gli oggetti coinvolti nell'operazione. Gli allineamenti avvengono tramite l'uso diretto di un solo comando o tramite l'uso combinato di più comandi al fine di sfruttare al massimo le potenzialità di SteerMaster per ottenere allineamenti più complessi che vedono più oggetti allineati in assiemi anche molto articolati.

Per raggiungere la massima padronanza nella gestione degli oggetti nello spazio, SteerMaster, offre all'utente comandi di orientamento semplici nell'uso ma potenti nei risultati. SteerMaster dispone di una serie di comandi capaci di orientare uno o più oggetti nello spazio tenendo semplicemente come riferimento la sua posizione iniziale dell'oggetto e la posizione relativa di destinazione raggiunta semplicemente fissando un punto su di un oggetto o una direzione nello spazio. Operazioni di orientamento così tanto velocizzate e semplificate, con l'uso combinato dei comandi di allineamento, consentono di ottenere assemblaggi di assiemi anche molto complessi, in tempi di gran lunga ridotti rispetto a quelli impiegati con i comandi standard di Rhino.

  
Distribuzione Seriale secondo SteerMaster
Distribuzione Seriale secondo SteerMasteLa Distribuzione Seriale di SteerMaster, si basa su nuove tecniche di copia multipla degli oggetti orientati e distribuiti tenendo conto dell'intera geometria di un oggetto (indifferentemente che sia una singola Superficie o una Polisuperfcie). Esistono più tipi di Distribuzione Seriale, ognuno dei quali mira a soddisfare le più frequenti esigenze di lavorazione a controllo numerico. Gli oggetti infatti vengono posizionati sull'oggetto rispettando una griglia regolare (a copie parallele o sfalsate) conservando allo stesso tempo l'inclinazione della copia di partenza rispetto all'asse verticale oppure ad un asse di rotazione, solitamente individuato come quarto asse di fresatura. Attraverso l'uso dei comandi che si basano su tali tecniche è possibile distribuire facilmente fori, perni o geometrie analoghe che, allo stesso tempo siano perfettamente lavorabili senza il rischio di incorrere in sottosquadra indesiderati.
  
Le entità con “Effetto Memoria”
Tutti i nuovi strumenti della suite 3DesignTools sono caratterizzati dal cosiddetto “Effetto Memoria”. È possibile infatti interrompere momentaneamente l'esecuzione del comando in qualunque punto per riprenderlo, in un momento successivo, dall'esatto punto in cui si era interrotto. Il comando resta in memoria e non esce finché non è l'utente a determinarne la fine dell'esecuzione, attraverso l'Invio o il tasto Esc da tastiera. I vantaggi di tale funzionalità si rendono più evidenti, durante l'esecuzione di una curva, una superficie, o un solido, poiché ne consente una creazione più accurata ottenendo maggiore controllo sul suo andamento tramite un inserimento dei punti in modo più ponderato. Sfruttando tale ”Effetto memoria”, è possibile creare geometrie rispettando al contempo tutti i parametri o eventuali vincoli dimensionali che posso essere aggiunti senza uscire definitivamente dal comando.
 
Definizione dei Costi attraverso 3DCost
Definizione dei Costi attraverso 3DCost
Con 3DCost per Rhino è possibile calcolare il Costo Lineare, il Costo delle Superfici ed il Costo dei Volumi di un modello:

Il Costo Lineare è utilizzato soprattutto per il calcolo dei costi di materiali il cui prezzo viene quantificato per lunghezza totale impiegata (cavi, muri, ed impianti di vario genere). Attraverso 3DCost è possibile ottenere il prezzo totale di linee e curve presenti all'interno di un disegno bidimensionale o di un modello tridimensionale corrispondenti al materiale da impiegare nell'impianto. Il calcolo avviene in modo estremamente semplice: attraverso la finestra di dialogo di 3DCost, è possibile consultare tutti i livelli presenti all'interno del modello. Ad ogni livello è possibile attribuire il Costo Lineare, il Costo Superfici ed il Costo Volume in relazione all'unità di misura utilizzata per il modello. Impostando ad esempio il costo €/m per uno specifico livello, 3DCost effettuerà automaticamente il calcolo del costo totale di tutte le linee e le curve contenute all'interno di quel livello. Una volta impostato il Costo Lineare del livello è possibile continuare con la progettazione osservando di tanto in tanto i costi raggiunti. In questo modo è possibile stabilire le strategie migliori per contenere i costi, anche durante la modellazione stessa.
Il Costo delle Superfici è utilizzato soprattutto per il calcolo dei costi di materiali il cui prezzo viene quantificato per estensione della superficie impiegata (vetroresina, tessuti, laminati, pavimentazione, ecc.). Attraverso 3DCost è possibile calcolare il costo totale di tutte o anche solo alcune superfici del modello. Il calcolo avviene in modo estremamente semplice: attraverso la finestra di dialogo di 3DCost, è possibile consultare tutti i livelli presenti all'interno del modello. Ad ogni livello è possibile attribuire il Costo Lineare, il Costo Superfici ed il Costo Volume in relazione all'unità di misura utilizzata per il modello. Impostando ad esempio il costo €/mq per uno specifico livello, 3DCost effettuerà automaticamente il calcolo del costo totale di tutte le superfici contenute all'interno di quel livello. Una volta impostato il Costo Superfici del livello è possibile continuare con la progettazione osservando di tanto in tanto i costi raggiunti. In questo modo è possibile stabilire le strategie migliori per contenere i costi, anche durante la modellazione stessa.

Il Costo dei Volumi è utilizzato soprattutto per il calcolo dei costi di materiali il cui prezzo viene quantificato per volume o per peso (dove Peso = Volume x Peso Specifico). Il costo dei materiali calcolato in funzione del volume o del peso è solitamente relativo a metalli o fluidi (Oro, Ferro, Resine, ecc.). Attraverso 3DCost è possibile calcolare il costo degli oggetti che definiscono il modello, naturalmente qualora gli oggetti non dovessero essere perfettamente solidi, il calcolo non andrà a buon fine. Il calcolo avviene in modo estremamente semplice: attraverso la finestra di dialogo di 3DCost, è possibile consultare tutti i livelli presenti all'interno del modello. Ad ogni livello è possibile attribuire il Costo Lineare, il Costo Superfici ed il Costo Volume in relazione all'unità di misura utilizzata per il modello. Impostando ad esempio il costo €/mc per uno specifico livello, 3DCost effettuerà automaticamente il calcolo del costo totale di tutti gli oggetti solidi contenuti all'interno di quel livello. Una volta impostato il Costo Volume del livello è possibile continuare con la progettazione osservando di tanto in tanto i costi raggiunti. In questo modo è possibile stabilire le strategie migliori per contenere i costi, anche durante la modellazione stessa.

 
 
Requisiti di Sistema
 

Requisiti di Sistema

 
 

Requisiti di sistema minimi

  • Microsoft Win 32 per Intel o AMD
  • Intel Pentium 4 HT 2.8GHz, Celeron o superiore.
  • 512 MB RAM
  • Scheda grafica OpenGL.
  • Rinoceros 4.0 SR1 (03/07/2007)

Rhino 4.0 si esegue solo su sistemi Windows a 32-bit (2000, XP Pro, XP Home, and Vista) e non su sistemi Mac OSX, Linux, o altro.
Ogni marchio quì presente è proprietà dei legittimi proprietari.

 
  

Clicca qui per consultare il listino